5 strategie per parlare in pubblico senza emozionarsi

come parlo davanti ad un pubblico senza ansia

E’ davvero possibile parlare in pubblico senza paura?! Come si può parlare davanti a più persone lasciandosi l’ansia indietro?! Perché così tante persone hanno paura di parlare in pubblico?!

Ciao e benvenuto/a su voceinpubblico.it il tuo alleato migliore (se lo vorrai) contro la paura di emozionarti a parlare davanti ad un pubblico (piccolo o grande).

Insieme vedremo come avere successo nel public speaking, dare alla tua voce e ad ogni tuo discorso, a lavoro o nella vita quotidiana, tutta l’efficacia necessaria per poter trasmettere il TUO personale messaggio a chi ti è di fronte.

Dimentica ogni ansia o paura di arrossire prima di un discorso, una presentazione o prima di dover parlare in pubblico in generale.

Con i nostri consigli tutto questo sarà solo un brutto ricordo! (no nessuna pillola magica dei “grandi oratori” che parlano davanti a decine di migliaia di persone alla volta, qui lavoriamo per farti parlare davanti a 3, 4, 50 persone…)

Prima di svelarti come parlare in pubblico con successo ho una domanda per te: perché ti dovrebbero interessare queste 5 strategie contro la paura di parlare in pubblico?

Ti serve davvero che ogni tuo intervento davanti alle altre persone sia libero dall’ansia ed efficace nei contenuti?

Ebbene sappi che non sono solo il Papa e Obama a doversi misurare costantemente con l’ansia di dover parlare davanti a un pubblico più o meno vasto di persone

… anche se nel loro caso la grandezza dell’audience è davvero significativa!   😉

Chiunque di noi, infatti

OGNI SINGOLO GIORNO

…a scuola, all’università, al lavoro (o nella ricerca di un lavoro), tra gli amici, in una discussione al bar o al pub, allo stadio o davanti alla macchinetta del caffè, alla fermata della metro o in tribunale per far valere le nostre opinioni e le nostre ragioni, col partner (si spera non davanti ad un tribunale!), con i figli e in famiglia nel senso più ampio…

ebbene anche tutti noi siamo chiamati quotidianamente ad esprimerci e parlare davanti ad altre persone.

Usiamo, tutti, anche tu ed io, la voce come una freccia e il discorso come un arco per centrare l’obiettivo.

Se le cose stanno così allora è meglio non scoccare a vuoto ma cercare di parlare davanti alle altre persone nel modo più efficace possibile.

Primissima cosa da fare è lasciare da parte l’ansia, la paura di emozionarsi e risultare così impacciati.

Ma da dove vengono questa paura e ansia di parlare in pubblico?

Questa sensazione sgradevole si manifesta perché l’essere umano è un animale “sociale”: diamo grande importanza all’opinione che i nostri simili hanno di noi.

Spesso diamo anche troppa importanza al giudizio altrui e le nostre valutazioni sono inesatte.

Da bambini non abbiamo tutte queste ansie perché non siamo ancora così “dipendenti” dal giudizio altrui… non è ancora una droga.

Pensa, infatti, alla facilità con la quale i bambini all’asilo parlano tra di loro anche se non si conoscono nemmeno.

Poi succede qualcosa.

Piano piano siamo sempre meno spontanei.

Diminuisce la nostra “efficacia sociale innata”, soprattutto quando si tratta di parlare davanti agli altri.

Gli adolescenti, infatti, sono molto più imbarazzati nel parlare coi coetanei.

È successo a tutti, anche a me e a te.

O meglio, è successo fino a quando non hai scoperto 7 strategie su Come parlare in pubblico senza più paura!!

Io ho superato la mia paura di parlare davanti agli altri grazie ad alcune semplici ed efficaci strategie… ora tocca a te!  😉

Pronti? Via!

–       strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi #1: ammettere il proprio nervosismo

Ammettendo pubblicamente, a sè stessi e agli altri, il tuo “nervosismo” per essere lì e per quello ti appresti a fare (esempio: presentazione al lavoro, intervento in un convegno, interrogazione a scuola o all’università o ad un colloquio) l’audience, il pubblico, l’esaminatore saranno più disposti a “perdonarti”, a lasciar correre per eventuali sbavature che farai.

E quando tu porterai avanti brillantemente il tuo discorso, il fatto di aver ammesso inizialmente il tuo nervosismo, ti farà risultare ancora più brillante agli occhi degli altri perché ai loro occhi avrai raggiunto il tuo obiettivo nonostante il tuo nervosismo!

Ok, ma come fare ad ammettere di essere nervosi senza per questo scivolare sul “patetico”, senza “impietosire” o senza apparire troppo “sulla difensiva”?

Semplice: scherzando oppure sorridendo.

In questo modo stai comunicando a voce il tuo nervosismo ma poi con le tue espressioni facciali fai capire che comunque sai il fatto tuo  😉

Cosa che il tuo discorso confermerà…

–       strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi #2: ridefinire il proprio pubblico

La seconda strategia per sbarazzarsi della paura di parlare davanti alle altre persone consiste nel ri-definirle: non pensare di stare davanti ad una giuria che è lì solo ed esclusivamente per valutarti.

Non sei né in tribunale, né ad X-Factor, né ad Italia’s Got Talent né alla finale olimpica di tuffi o ginnastica!

Immagina, invece, che anche tutti gli altri presenti poi debbano, proprio come te, parlare davanti a voi.

Come all’università quando si è tutti in attesa del proprio turno all’orale.

Se si è tutti sulla stessa barca è normale essere un po’ nervosi ma non succede nulla di male.

Inoltre, quando parli guarda i tuoi interlocutori come se ti sembra di averli già visti da qualche parte (“vecchie conoscenze”).

Uno sguardo del genere, anche per pochi secondi, ha il potere di risultare amichevole in chi ti sta osservando.

Non è affatto amichevole, invece, evitare gli sguardi altrui: ecco perché è utile ridefinire il proprio pubblico anche come “vecchie conoscenze”.

Ma la seconda strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi ha ancora un ultimo asso nella manica: diversamente da quanto in molti affermano a proposito di public speaking efficace, è assolutamente controproducente far finta di parlare a dei bambini o che l’aula sia vuota.

Farsi capire anche da ipotetici bambini è lodevole, ma si rischia di risultare eccessivamente didascalici e qualcuno potrebbe considerarlo “offensivo della propria intelligenza”.

Per quanto riguarda il far finta che l’aula, la stanza sia vuota… beh ti sfido a riuscirci! È solo una leggenda metropolitana.

–       strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi #3: usare degli “alleati”

Per massimizzare l’efficacia del tuo parlare in pubblico e minimizzare l’ansia e la paura di emozionarsi puoi usare degli alleati, come ad esempio slides o appunti da distribuire ai presenti.

Gli sguardi su questi alleati sono sguardi che non cadono su di te, togliendoti così pressione dalle spalle.

Puoi parlare rivolgendoti a chi ha lo sguardo basso sugli appunti o alto sulle slides e quando queste persone rivolgono i loro sguardi su di te, tu cambi target e ti concentri su altri. Parlare a chi non ti sta guardando c’est plus facile!  😉

WARNING! Questo è un vero e proprio “ferro del mestiere” dello Speaker Perfetto, è molto utile, soprattutto quando ti sembra che a nessuno interessa quello che dici o proprio tu… MA … un trucchetto è pur sempre un trucchetto, questo vuol dire che se in 3 discorsi davanti ad un gruppo di persone, ti capita 3 volte, allora c’è qualcosa che non sta andando bene nelle tue abilità di comunicatore e quindi ti consiglio di ritornare ai fondamenti del parlare in pubblico e fare il salto di qualità!

–       strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi #4: commettere intenzionalmente qualche “errore”

Se “sbagli” qualcosa di proposito (fai cadere una penna oppure i tuoi appunti, dici che il tuo orologio si è fermato eccetera) e ironizzi sul fatto che adesso “Siete spacciati”, ma poi riprendi subito il controllo della situazione, fai ridere le persone e aumenti la percezione di controllo sulla situazione che trasmetti loro.

Più diventi un professionista nel parlare davanti a un pubblico e più gli “errori” saranno i tuoi alleati più fidati. Pensaci un attimo su cosa ti puoi fidare di più: “di essere perfetto in un discorso davanti a 30 persone OGNI volta che parli” oppure “di fare almeno un errore in un discorso davanti a 30 persone OGNI volta che parli”?!

Ecco allora inizia ad usarlo come un punto di forza anziché aspettarlo come il “nemico pubblico #1” del public speaking 😉

–       strategia per parlare in pubblico senza emozionarsi #5: parlare a una persona per volta

La folla, più è indistinta e più fa paura: ecco perché ti devi concentrare  e dedicarti ad una persona alla volta quando parli: rivolgi tutto il tuo focus solo su quella, come se tutti gli altri non facessero attenzione a te. Alla prima domanda oppure dopo qualche secondo cambia target e dedicati a questo. Usa sempre un tono colloquiale: è il modo più rilassante di gestire una folla senza andare nel panico o disperdere il tuo sguardo e le tue energie.

Eccoci alla fine delle 5 strategie per parlare in pubblico senza emozionarsi di voceinpubblico.it

Se vuoi lasciarti alle spalle quella voce tremante, quelle farfalle nello stomaco, quella testa che si svuota “miracolosamente” proprio quando vedi il pubblico davanti a te, E se vuoi finalmente sentire il tuo messaggio arrivare ad ogni persona di fronte a te, allora adesso tocca a te! Mettile alla prova e la paura di parlare davanti alle persone sarà cestinata per sempre. Parlare in pubblico senza paura si può… ma solo tu puoi decidere di agire, e giudicare… buon viaggio!

Fabio Speranza

 

Comments

  1. Marzio says:

    Io divento proprio rosso quando mi capita di parlare con le persone, quali soluzioni esistono per questo problema?

Tu che ne pensi?